La Struttura dello Stato Patrimoniale

La Struttura dello Stato Patrimoniale La Struttura dello Stato Patrimoniale

La struttura dello stato patrimoniale è articolata inmacro-classi (indicate con lettera maiuscola), classi(indicate con numeri romani) e voci (indicate connumeri arabi).
Le macro-classi dell’attivo sono:

  1. Immobilizzazioni;
  2. Attivo circolante;
  3. Ratei e risconti.

Il criterio che informa la struttura non è di agevole individuazione.L’articolazione proposta sembra rispondere al criterio della destinazione, in base al quale le immobilizzazioni esprimono investimenti che non possonoessere distolti dalla destinazione a essi assegnata, pena il rischio di compromettere gli equilibri aziendali, mentrel’attivo circolante (rectius, le disponibilità) esprime investimenti che potrebbero essere distolti dalla struttura senza pregiudicare lo svolgimento dell’attività. Tuttavia,la struttura prevede che siano distintamente evidenziati i crediti aventi scadenza entro i 12 mesi rispetto a quelli scadenti oltre tale periodo; ne consegue che è possibileottenere anche informazioni di carattere finanziario.
Le immobilizzazioni sono articolate nella classica distinzione:immateriali, materiali e finanziarie. La Tabella 1 illustra la consistenza delle singole classi al termine dei due esercizi (2013 e 2014), evidenziando la variazionepercentuale (si omettono le voci con importo pari a zero).
Si osserva un lieve incremento della consistenza complessiva del patrimonio immobilizzato, anche se la percentualedi incremento è più elevata nel caso delle immobilizzazioni immateriali.
Le immobilizzazioni finanziarie sono rappresentate da partecipazioni in società e consorzi, il cui dettaglio è illustratoin Tabella 2. La variazione è originata sia da rivalutazioni di partecipazioni in imprese e consorzi controllati e collegati (valutate con il metodo del patrimonionetto), sia da nuove partecipazioni in altre imprese e consorzi.
L’Attivo circolante è articolato in rimanenze, crediti, attività finanziarie e disponibilità liquide. La Tabella 3 illustra la consistenza al termine dei due esercizi (2013e 2014), evidenziando la variazione percentuale (si omette la rappresentazione delle classi e delle voci con importo pari a zero). La tabella rappresenta, altresì, laconsistenza dei ratei e risconti.
Come si può evincere, tutti i crediti hanno una scadenza entro i 12 mesi; la consistente riduzione della consistenzadi tale classe è legata a motivazioni tecnico-contabili:essendo stato adottato il bilancio unico di ateneo, sono state chiuse tutte le poste concernenti posizioni a credito (e a debito) esistenti tra le strutture interne all’ateneo(Amministrazione centrale, Dipartimenti e Centri).
Per quanto concerne il passivo, le macro-classi sono di seguito indicate:

  1. Patrimonio netto;
  2. Fondi rischi e oneri;
  3. Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato;
  4. Debiti;
  5. Ratei e risconti.

Le macro-classi sono articolate per natura, operandosi una chiara distinzione tra patrimonio netto e passività;tuttavia, essendo separatamente indicata la quota dei debiti scadente oltre l’esercizio successivo, la struttura fornisce anche informazioni utili ai fini dell’analisi dellecondizioni di equilibrio finanziario. La Tabella 4 illustra il contenuto delle macro-classi, configurando la distinzione tra poste a breve e poste a medio/lungo termine nonsolo rispetto ai debiti ma anche rispetto ai risconti, resa possibile da informazioni desunte dalla nota integrativa.Per semplicità, i fondi per rischi e oneri sono considerati quali poste scadenti oltre l’esercizio successivo.
Per quanto concerne la prima macro-classe, il patrimonio vincolato deriva dalla rideterminazione della quota vincolata dell’avanzo di amministrazione risultante dalRendiconto Finanziario dell’esercizio 2012 e da fondi vincolati destinati da terzi per donazioni di materiale bibliografico; la sua variazione positiva è dovuta a nuovedonazioni di materiale librario. Degno di menzione è, poi, il risultato d’esercizio positivo per entrambi gli esercizi considerati. Si segnala, inoltre, che la voce “Risultatigestionali di esercizi precedenti” nel 2013 è stata originata dalla rideterminazione della quota disponibiledell’avanzo di amministrazione risultante dal rendicontofinanziario del 2012.
La tabella illustra anche un consistente incremento deiFondi per rischi e oneri, alimentato da corrispondentiaccantonamenti ai fondi per svalutazione crediti, percontenziosi in corso e, soprattutto, per incremento stipendialedel personale docente e ricercatore.
Rispetto ai Debiti, si osserva un consistente decrementosoprattutto dei debiti di funzionamento. Come anticipato,la quota dei debiti di finanziamento scadenti entro i 12mesi è separatamente rappresentata.
Infine, l’elevata consistenza dell’ultima macro-classe èdovuta essenzialmente a risconti passivi per progetti ericerche in corso, soprattutto quelli di natura pluriennale.

TABELLA 1 - LA COMPOSIZIONE DELLE IMMOBILIZZAZIONI
Voci 2013 2014 Variazione %
3) Connessioni, licenze marchi e diritti simili354.710,41559.151,6557,64
I) Totale Immobilizzazioni immateriali354.710,41559.151,6557,64
1) Terreni e fabbricati140.497.282,29148.780.683,705,90
2) Impianti e attrezzature11.430.052,0617.970.274,7657,22
3) Attrezzature scientifiche6.924.157,588.062.605,9616,44
4) Patrimonio librario, opere d'arte, d'antiquariato e museali570.554,90621.351,578,90
5) Mobili e arredi2.622.509,893.264.973,6824,50
6) Immobilizzazioni in corso e acconti34.522.608,8619.734.157,02-42,84
7) Altre immobilizzazioni materiali1.165.305,711.071.632,90-8,04
II) Totale Immobilizzazioni materiali197.732.471,29199.505.679,590,90
Partecipazioni3.157.926,133.262.742,483,32
III) Immobilizzazioni finanziarie3.157.926,133.262.742,483,32
A) Totale immobilizzazioni (I + II + III)201.245.107,83203.327.573,721,03
TABELLA 2 - PARTECIPAZIONI IN SOCIETÀ E CONSORZI
N. Denominazione %
1Fondazione universitaria dell'Università di Salerno51,79
2Consorzio Interuniversitario ICoN-Italian Culture on the Net5,26
3Consorzio per la ricerca e lo sviluppo di tecnologie per il trasporto innovativo (TRAIN)12,22
4AMRA - Analisi e Monitoraggio del Rischio Ambientale SCARL5,00
5Agenzia per la promozione della sicurezza stradale della Regione Campania SCpA (in corso di liquidazione)12,00
6ITALCERT S.r.l4,99
7Consorzio Interuniversitario sulla Formazione (CO.IN.FO)2,00
8Consorzio Osservatorio dell'Appennino Meridionale36,67
9Istituto di Studi per la Direzione e Gestione d'Impresa S.c.p.a. (STOA)0,13
10Consorzio per la ricerca applicata in agricoltura (CRAA)16,66
11Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni (CNIT)2,70
12Parco Scientifico e Tecnologico di Salerno e delle Aree interne della Campania -PST2,00
13Consorzio Interuniversitario ALMALAUREA1,85
14Comunità delle Università Mediterranee (CUM)0,60
15Consorzio Interuniversitario Cineca2,85
16Società consortile CeRICT S.c.r.l.16,50
17Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze Fisiche della Materia (CNISM)2,56
18Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Reattività Chimica e la Catalisi (CIRCC)5,26
19Consorzio Interuniversitario Nazionale per l'Informatica (CINI)2,38
20Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze del mare (CONISMA)3,33
21Consorzio Interuniversitario nazionale di Ricercain Tecnologie farmaceutiche Innovative (TEFARCO INNOVA)7,69
22Centro di Ricerca in Matematica pura ed Applicata (CRMPA)50,00
23Consorzio Interuniversitario Nazionale per Energia e Sistemi Elettrici (ENSIEL)5,56
24TEST - Technology, Environmrnt, Safety, Transport - S.c.a r.l.20,00
25Consorzio per la ricerca sperimentale nel settore della produzione di calcestruzzo e materiali affini (COREUS)68,00
26PROD.AL. Produzioni agro alimentari S.c.a r.l.27,33
27Consorzio Interuniversitario per la Previsione e prevenzione dei Grandi Rischi (CUGRI)50,00
28Consorzio per il Disegno e lo Sviluppo dei Prodotti Industriali (Prode)16,67
29Consorzio di Ricerca Sistemi ed Agenti (CORISA)62,50
30Diagnostica e Farmaceutica Molecolari SCARL (DFM)16,00
31CRdC Nuove Tecnologie per le attività produttive S.c.a r.l.14,89
32CRdC Beni culturali, ecologia, economia per il recupero produttivo, la riconversione eco-compatibile e il design di supportodei sistemi ambientali a valenza culturale - BENECON S.c.a r.l.5,10
33Consorzio Interuniversitario di Ricerca in Metriche e Tecnologie di Misura sui Sistemi Elettrici - MESE16,67
34Consorzio Interuniversitario per l'Idrologia - CINID10,00
35Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l'Accesso - CISIA1,85
36IMAST - Distretto sull'ingegneria dei materiali polimerici e compositi e strutture- S.c.a r.l.5,96
37Consorzio Città di Ippocrate50,00
38Centro Innova S.c.a r.l.11,20
39Consorzio Interuniversitario Civiltà del Mediterraneo10
40Società Biomedica - Bioingegneristica Campana BIOCAM S.c.a r.l.3,00
41Distretto Tecnologico Aerospaziale della Campania - DAC S.c.a r.l.8,10
42Distretto ad Alta Tecnologia per i Beni Culturali SCARL - DATABENC S.c.a r.l.19,74
43Aggregazione Società eHealthNet S.c.a r.l.6,00
44Distretto ad Alta Tecnologia Campania Bioscience S.c.a r.l.6,19
45Contratto di rete RITAM11,11
46Aggregazione Società Sorriso S.c.a r.l.14,12
47Consorzio CALEF5,19
48Distretto Società SMART POWER SYSTEM S.c.a r.l.8,84
49Fondazione di partecipazione BEALAB12,50
50RIMIC S.c.a r.l.19,00
51ATENA S.c.a r.l.6,38
52Consorzio CUSSMAC50,00
TABELLA 3 - LA COMPOSIZIONE DELL’ATTIVO CIRCOLANTE
Voci 2013 2014 Variazione %
1) Crediti verso MIUR e altre Amministrazioni centrali18.565.746,7915.544.279,40-16,27
2) Crediti verso Regioni e Province Autonome16.448.370,3814.370.419,25-12,63
3) Crediti verso altre Amministrazioni locali606.488,14539.309,14-11,08
4) Crediti verso l'Unione Europea e altri Organismi Internazionali108.304,00701.006,00547,26
5) Crediti verso Università55.666,02202.954,86264,59
8) Crediti verso altri (pubblici)49.130.486,016.518.919,24-86,73
9) Crediti verso altri (privati)6.414.422,714.943.745,68-22,93
II) Totale Crediti91.329.484,0542.820.633,57-53,11
1) Depositi bancari e postali151.802.635,93155.609.025,822,51
III) Totale Disponibilità liquide151.802.635,93155.609.025,822,51
B) Totale Attivo circolante (I + III)243.132.119,98198.429.659,39-18,39
C) Ratei e risconti attivi1.748.144,741.948.447,6911,46
TABELLA 4 - LA COMPOSIZIONE DEL PATRIMONIO NETTO E DEL PASSIVO
Voci 2013 2014 Variazione %
I) Fondo di dotazione dell'Ateneo54.625.447,3654.625.447,36-
1) Fondi vincolati destinati da terzi570.554,90621.351,578,90
3) Riserve vincolate83.316.019,0083.316.019,00-
II) Totale Patrimonio vincolato83.886.573,9083.937.370,570,06
1) Risultato gestionale esercizio1.147.960,371.608.256,6040,10
2) Risultati gestionali relativi ad esercizi precedenti33.832.170,6934.980.131,063,39
III) Totale patrimonio non vincolato34.980.131,0636.588.387,664,60
Totale Patrimonio netto (I + II + III)173.492.152,32175.151.205,590,96
Totale Fondi rischi e oneri8.703.983,6024.583.983,60182,45
1) Mutui e Debiti verso banche oltre l'esercizio successivo12.228.330,2211.715.753,72-4,19
Totale debiti a medio/lungo termine12.228.330,2211.715.753,72-4,19
Totale ratei e risconti passivi a lungo termine148.896.256,87135.691.152,92-8,87
1) Mutui e Debiti verso banche entro l'esercizio successivo493.338,71513.534,474,09
2) Debiti verso MIUR e altre Amministrazioni centrali013.600,00-
3) Debiti verso Regione e Province Autonome4.605.940,525.169.682,5612,24
7) Debiti verso studenti333.179,08232.736,24-30,15
9) Debiti verso fornitori3.993.131,332.551.494,13-36,10
10) Debiti verso dipendenti55.267,6455.267,6432,92
12) Altri debiti55.996.564,559.408.653,79-83,20
Totale Debiti a breve termine65.477.421,8317.963.162,65-72,57
Totale ratei e risconti passivi a breve termine37.327.227,7138.600.422,323,41