L'Internazionalizzazione

Le Strategie e le Politiche di Sviluppo dell’Ateneo L'Internazionalizzazione

L’Università di Salerno ha tra i suoi obiettivi primari losviluppo delle collaborazioni internazionali, riconoscendol’appartenenza allo spazio europeo, e non, dell’istruzionee della ricerca e ponendo, tra le proprie priorità, ilsostegno della mobilità internazionale dei docenti edegli studenti.
Prioritaria continua ad essere l’attivazione di programmiintegrati di studio in collaborazione con Atenei di altriPaesi, avviando anche percorsi volti al rilascio di titolicongiunti o multipli. A tal fine, vengono incentivatipercorsi formativi e insegnamenti in lingua straniera,così come iniziative di cooperazione interuniversitariaper attività di studio e di ricerca, incluse forme diselezione internazionale di docenti e studenti. Inoltre,si va sempre più consolidando la mobilità di docenti estudenti nel quadro del Programma LLLP Erasmus perStudio e per Placement.
Negli anni accademici 2013/2014 e 2014/2015 gliAccordi di cooperazione internazionale sono notevolmente aumentati. Attraverso lo strumento dell'Accordodi Cooperazione internazionale è stato possibile implementare e sviluppare le relazioni con diversi Paesieuropei ed extraeuropei, estendendo la cooperazioneanche a quelle aree geografiche non coperte dal programma Erasmus. Tra i Paesi con i quali si è attivato ilmaggior numero di collaborazioni, emergono nell'ordine:Francia, Stati Uniti d'America, Brasile, Svezia, Argentina,Perù, Georgia, Colombia e Argentina. Informazioni didettaglio sugli accordi di cooperazione stipulati daidiversi Dipartimenti negli anni accademici 2013/2014e 2014/2015 si veda la sezione terza.

I percorsi di internazionalizzazione
  • Maggiore sensibilizzazione degli Enti locali e territoriali per stimolare l’interesse a finanziare iniziative di internazionalizzazione della ricerca;
  • previsione di incentivi per la realizzazione di programmicongiunti di ricerca che prevedano la mobilità didocenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti di ricercaitaliani e stranieri;
  • istituzione di un coordinamento delle attività di ricercacofinanziate dalla U.E. con il rafforzamento delle attivitàdi monitoraggio e di rendicontazione delle risorse acquisite ed utilizzate;
  • creazione di Reti universitarie finalizzate alla ricerca;
  • promozione di accordi di cooperazione con Universitàstraniere mirati allo scambio di docenti e ricercatori ealla formulazione di progetti di ricerca comuni;
  • previsione di incentivi all’istituzione di corsi di dottoratodi ricerca e di Master in collaborazione con istituzioniestere;
  • previsione di incentivi all’iscrizione di studenti stranieriai corsi di dottorato di ricerca.
Le specifiche attività
  • dottorati congiunti;
  • corsi di studio integrati per il rilascio del doppio titolo;
  • pubblicazioni congiunte in atti di convegni e riviste internazionali;
  • attività di formazione nel quadro del Programma Leonardo Da Vinci;
  • organizzazione di Programmi Intensivi nel quadro delle azioni LLP Erasmus;
  • partecipazione all’organizzazione di scuole internazionali;
  • attività di formazione del personale amministrativo (staff-training).

L’Università di Salerno si fregia, inoltre, di aver ottenutodalla Commissione europea il Diploma SupplementLabel 2013-2016. Tale importante riconoscimento consente all’Ateneo di rilasciare gratuitamente, per i Corsidi Studio ad ordinamento riformato (DD.MM. 509/99 e270/2004) e per i diplomi conseguiti ad ogni livello dilaurea, il cosiddetto Diploma Supplement ovvero undocumento integrativo che riporta, in lingua italiana einglese, le informazioni relative al percorso formativoseguito dallo studente in osservanza al modello conformedei Paesi europei aderenti al Processo di Bologna.
A completare e arricchire le strategie e politiche di internazionalizzazione si inserisce l’attività svolta dalCentro Linguistico di Ateneo, che promuove l’apprendimento delle lingue straniere moderne favorendonela cultura presso l’intera comunità accademica e pressoil territorio di riferimento.